Schermata 2014-05-27 alle 13.40.31

QUOTIDIANO SANITA’ 14.05.2014

A seguire è stata presentata da Ignazio Abrignani (FI), l’interpellanza sulle iniziative intraprese per il pieno riconoscimento professionale della categoria degli osteopati. “Colgo l’occasione per anticipare che ho dato mandato ai miei uffici di avviare un lavoro istruttorio e di confronto con le principali rappresentanze della professione di osteopata al fine di elaborare una proposta normativa volta ad istituire anche in Italia la professione di osteopata. Per tale strada garantiremo la dovuta dignità professionale ai numerosi operatori del settore, che ad oggi sono ancora costretti ad operare confrontandosi con un assetto normativo alquanto incerto – ha risposto Lorenzin -. Ritengo che tale soluzione normativa sia l’unica in grado di disciplinare in modo compiuto la predetta professione”.
“Inoltre – ha concluso il ministro – l’attenzione che anche il Parlamento sta rivolgendo all’argomento mi induce a ritenere che i tempi siano ormai maturi per intervenire in tal senso. Già nelle prossime settimane nell’ambito del disegno di legge di mia iniziativa, recante disposizioni in materia sanitaria, il cui iter, come è noto, è già stato avviato al Senato, tale obiettivo potrà essere colto in tempi brevi, contando soprattutto sul proficuo e necessario supporto del Parlamento”.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Schermata 2014-05-27 alle 13.31.59

TUTTOSTEOPATIA 20.03.2014

Se da un lato il Ministero della Salute si rivolge alla pratica osteopatica definendola “attività riservata alle professioni sanitarie”, al contempo lo stesso Ministero fa riferimento alla legge 14 gennaio 2013, n. 4 «Disposizioni in materia di professioni non organizzate», che di fatto però inserisce l’osteopatia tra quelle professioni che svolgono attività economica, anche organizzata, volta alle prestazioni di servizi o di opere a favore di terzi con esclusione delle attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’articolo 2229 c.c., delle professioni sanitarie”. Professione sanitaria si o no? Ecco invece un clamoroso esempio di come l’informazione possa essere manipolata e distorta. E’ il caso di quanto riportato sul sito dell’associazione italiana fisioterapisti aifi.net che, prendendo un pezzo della risposta ministeriale e facendo proprie considerazioni, giunge a tutt’altra conclusione, riportando testualmente che: “l’osteopatia è attività sanitaria e come tale può essere esercitata solo da professionisti sanitari regolarmente abilitati tramite il superamento dell’esame di Stato”.

Leggi l’articolo completo